Spartiti Musicali Spartiti Musicali

Giovedì, 23 maggio 2019


   Petrus Bonekamp
Provenienza: Bologna
Anno di formazione: Non indicato

Home Page: Sito Web non indicato
Contatto: petrus_bonekamp@libero.it

Disponibilità a spostarsi: Tutta Italia
Visite: 943
Genere musicale:
  • Jazz/Blues
  • Swing/Ska
  • Descrizione:
    News:













    Il gruppo nasce come un trio domestico nel 2003 per poi ampliarsi fino all'attuale formazione alla fine 2004. I componenti sono un mediocre campione di varie regioni dell'Italia centro-meridionale trovatisi a Bologna per studio-lavoro-cazzeggio. L'idea musicale alla base del gruppo nasce da un amore non corrisposto per il Jazz e dalla vocazione per il ritornello-tormentone-pop; così si sviluppa un progetto a cavallo tra Thelonius Monk e Max Pezzali passando per Sergio Caputo e Vinicio Capossela (...o almeno questa era l'idea). Il sapore amaro dei testi e una reazione del pubblico simile a quella che si sperimenta nell'assaggio del famoso amaro olandese, ha portato il gruppo ad assumere questo nome.
    Lo spettacolo a cui il gruppo dà vita sul palco non è semplice musica, ma è anche uno sgangherato siparietto comico che spesso precipita nel demenziale coinvolgendo il pubblico (sopratutto quello femminile) in dialoghi a dir poco allusivi. Un po' di ironia, quindi, e molta caparbietà portano i Petrus Bonekamp a suonare sui gloriosi palchi della Bassa Emiliana in occasione di feste paesane, riunioni di folle (e folli) e in alcuni "club" del Bolognese, fino all'incisione del disco “Sarai bravo te!” che contiene una selezione del repertorio Bonekampiano.
    Sull'onda del successo del demo "Sarai Bravo te!" vengono selezionati per partecipare all'Alma Rock, annuale concorso musicale di band universitarie di Bologna. Lo show a piazza Verdi è forse uno dei migliori per i PB, il pubblico richiede il bis di Supradiene e balla per tutta la durata dell'esibizione. La sgangherata sarabanda si trasforma in un trionfo epocale senza eguali nella storia della musica (da G. Verdi in poi...). Alla fine della serata, con grande emozione per il sestetto, vengono proclamati vincitori dell'Alma Rock 2006, con l'opportunità di partecipare nel Novembre 2006 al MEI di Faenza.
    Giugno 2006, molto caldo a Bologna: mentre il popolo italiano acclama gli azzurri, i giovani dell '87 (e i ripetenti dell '86) sudano sulle terze prove dell'esame e mia cugina perde la verginità, i nostri eroi si lasciano col proprio batterista. Ma rimangono amici. Il gruppo contatta tramite l'università della terza età il batterista taranto-francese Vincenzo Broussard, già batterista di Chopin, e tramite l'asilo di Casalecchio di Reno il baby sassofonista Lorenzo CapaMuska. Forti della rinnovata formazione, i nostri amati si esibiscono nelle solite feste paesane a suon di piadine e San Giovese.
    Nel mese di Agosto il complesso viene selezionato per partecipare alle finali del concorso nazionale per gruppi emergenti “Sogno di una nota di mezza estate” nell'ambito del Diacetum Festival a Pelago (FI). Per i PB questa rappresenta l'occasione da non perdere. Perderanno. I Petrus ottengono il secondo posto per un solo misero punto, ma il pubblico (composto da vecchi e bambini) li eleggerà vincitori (im)morali.
    Il mese però riserva nuovi palchi e nuove emozioni.
    Agosto 2006: ancora più caldo a Bologna...'sti cazzi, i Petrus partono per un trionfale tour in Puglia. Tra le varie date di quell'estate ricordiamo le uniche due in cui hanno suonato, il 14 e il 15. Il 14 Agosto i carissimi vengono scelti per aprire il concerto del James Taylor Quartet alla 25esima edizione dell'Alter Festa di Cisternino (BR). Il grande artista aggiunge al suo celebre quartet tre elementi per giocare alla pari con il Petrus Bonekamp Septet. Naturalmente non riesce a reggere il confronto e alla fine, non presentandosi, perde a tavolino (3 a 0). Il 15 Agosto, in occasione della serata di Ferragosto, suonano ad Ostuni, per ricambiare della tanta ospitalità e calda accoglienza offerta dalla città durante il periodo del tour. I beniamini non saranno da meno: infuocheranno la serata, rendendola memorabile e indimenticabile nei cuori degli Ostunesi (chiedete di Gaetano).
    Dopo un periodo di immeritato riposo, i Petrus riprendono con rinnovato agonismo la loro immonda attività partecipando alle selezioni per il concorso “MusicArt” di Cento (FE) (100, 100, 100!). Nella prima serata oltre a guadagnarsi l’accesso in finale vincono il premio assegnatoli dalla giuria popolare. Tale premio per i Petrus non è solo il riconoscimento della loro spregiudicata commercialità, ma è soprattutto il riconoscimento della passione per l’alcol che caratterizza la band tanto quanto i suoi fans. Infatti il regolamento permetteva di assegnare un voto per ogni consumazione, e Petrus&fans hanno consumato per ben 109 volte!!! Nella serata finale lo show è travolgente (Catalano, abile anche come stunt-man, ha travolto un sacco di gente) e la giuria rimane segnata indelebilmente dai nostri amati cialtroni. Meritatissima è la vittoria, festeggiata a suon di caroselli, cicchetti e “We are the Cento”…
    Galvanizzati dall’esaltante vittoria, i PB si lanciano alla conquista della pianura a nord ovest del bolognese, territorio ancora poco esplorato. Ma questi concerti non verranno certo ricordati dai posteri: a causa della fitta nebbia autunnale l’effettiva presenza dei nostri sul palco è riportata solo da una manciata di presenti che testimoniano di aver percepito l’inconfondibile alone di cattivo odore che circonda la band. Non paghi di questo insuccesso i PB ( acronimo in realtà misterioso, dato che gli esperti riferiscono che un possibile significato è Pippe Basta! ) finalmente realizzano il loro sogno e si esibiscono al MEIFest. L’importante evento da inoltre occasione al gruppo di poter scambiare quattro chiacchiere con grossi esponenti della scena musicale italiana. Dell’incontro con Red Ronnie verrà ricordato ad esempio la risata strappatagli in seguito alla consegna del demo (incredibilmente non pagato dallo stesso): la definizione del genere Bonekampiano come “La nuova frontiera del jazz anni ‘30” ha suscitato un lieve ma appagante sorriso nel volto del simpatico conduttore. Maurizio Solieri ha invece confessato di non ascoltare il “Panta-Jazz”, genere di cui i Petrus Bonekamp si fanno esponenti. La fama che circonda i PB gli permette di essere intervistati nella famosa emittente radiofonica “Radio Città Fujiko” nell’ambito della trasmissione “Absolute Beginners”. Trovatosi al cospetto di quattro giovani e innocenti fanciulle i PB non riescono a far a meno di far emergere il loro lato (peraltro l’unico) più spudoratamente gretto e ci provano sfacciatamente. L’intervista verrà censurata e le donne rimarranno terrorizzate: una di loro ha successivamente dichiarato di aver avuto incubi per almeno due settimane dopo l’intervista ai PB. Ma Carnevale si avvicina, si avvicina, si avvicina al tal punto da arrivare in una domenica qualsiasi di Febbraio. Se il lettore a questo punto penserà nella sua mente “Sticazzi al carnevale” è perché non sa che i Petrus si esibiscono, circondati da gnocche e gnocchi (fritti), a Cento Carnevale d’Europa. Carnevaleschi per indole, i PB aprono la manifestazione precedendo l’esibizione di personaggi di calibro mondiale come Katia Ricciarelli, nonché di calibro provinciale come “Franco Paradise & Claudia Raganella Band“. Il pubblico rimane segnato, e in tanti penseranno “A Carnevale ogni scherzo vale, ma questo è davvero di cattivo gusto…”.
    Nei successivi 3 mesi, nonostante le richieste a gran voce della piazza, impegnati nella registrazione del nuovo disco, i Petrus disertano i palchi, già gravidi del loro futuro successo.

    Componenti:

    Home Page
    Home Page
    Mp3
    Serate

    User Name:
    Password:

     Salva la password?

    Se non hai ancora uno UserName registrati. La registrazione è gratuita!!! Se invece hai solo dimenticato la password, allora premi qui.


    Segnala questo sito ad un amico

    Tua mail:


    Mail dell'amico:




    Home | Mp3 | Serate
    E' vietata la riproduzione anche solo parziale di questo sito. Il gruppo non è responsabile del contenuto dei link presentati né di quanto detto da terzi all'interno del forum.